News

Bonus Condizionatori 2021

Bonus Condizionatori 2021: tutti i documenti necessari

l Bonus Condizionatori 2021, come abbiamo spiegato più volte, consente delle agevolazioni sull’acquisto e l’installazione di un condizionatore. L’incentivo fa generalmente parte dell’Ecobonus tradizionale per via del risparmio energetico.

Ma il bonus condizionatori in realtà è un incentivo che può essere considerato anche parte del Bonus Mobili o del Bonus Ristrutturazioni. Ovviamente poi, essendo che l’intervento rientra tra quelli ammissibili all’Ecobonus 50%-85%, difatti è considerato valido anche per l’accesso al Super Ecobonus 110%.

Vediamo quali sono i documenti necessari per fare richiesta del Bonus Condizionatori 2021.

Bonus Condizionatori 2021: quali sono i documenti obbligatori

Proprio come accade per tutti gli interventi ammissibili all’Ecobonus tradizionale, per il Bonus Condizionatori 2021 è obbligatoria la presentazione dei seguenti documenti:

  • Asseverazione del tecnico abilitato (o dichiarazione del direttore dei lavori), in cui si attesta che gli interventi eseguiti risultano conformi al progetto e ai requisiti tecnici richiesti;
  • Scheda informativa che specifica gli interventi realizzati e i relativi costi;
  • Comunicazione all’ENEA, da presentare entro 90 giorni dalla conclusione dei lavori;
  • APE, da presentare a fine interventi, che contiene tutti i dati relativi alle prestazioni energetiche dell’edificio.

Tali documenti sono obbligatori sia che si scelga di beneficiare del Bonus Condizionatori 2021 tramite Ecobonus tradizionale, piuttosto che con Bonus Ristrutturazioni o Bonus Mobili.

Superbonus 110% e Bonus Condizionatori: come funziona

Per quanto riguarda invece il l’Ecobonus 110%, come sappiamo, l’APE da presentare non sarà quella tradizionale, ma il nuovo documento ideato unicamente per il Superbonus 110%, ovvero l’APE Convenzionale.

Si tratta di un documento diviso in due: uno da presentare prima degli interventi (ANTE) e l’altro a lavori conclusi (POST). È necessario per dimostrare che i lavori abbiano comportato l’effettivo miglioramento di due classi (o il raggiungimento della classe più elevata) obbligatorio per accedere al Super Ecobonus 110%.

Ricordiamo comunque che in ambito Superbonus 110%, l’acquisto e l’installazione di un condizionatore è considerato un intervento trainato. Dunque, per eseguirlo ci sarà la necessità di effettuare almeno un intervento trainante.

È bene chiarire inoltre che, per l’incentivo al 110%, risultano obbligatori diversi altri documenti che potete consultare qui.

Modalità di pagamento

Si ricorda infine che gli unici pagamenti che saranno considerati validi ai fini dell’accesso al Bonus Condizionatori 2021, a prescindere dall’incentivo scelto, sono quelli effettuati con il bonifico parlante, bancario o postale.

Il bonifico dovrà contenere nella causale le seguenti informazioni:

  • Il motivo del versamento (si consiglia di specificare la normativa di riferimento dell’incentivo scelto);
  • Codice Fiscale del richiedente beneficiario dell’agevolazione;
  • Numero di Partita IVA o Codice Fiscale della ditta o del professionista che riceverà il bonifico.

Fonte:edilizia.com
autore:redazione
data:26.07.2021

2016 © Protek® - Tutti i diritti riservati - webdesign ovosodo